40 anni di mail!

Oggi la mail compie i suoi primi 40 anni. Eppure sembra essere passata una vita da quel 24 giugno 1971 quando Ray Tomlinson, programmatore Arpanet statunitense, ebbe una L'inventore della maildelle più grandi intuizioni della storia: far comunicare gli utenti fra loro grazie alla spedizione di messaggi digitali senza doverli lasciare nella memoria del proprio calcolatore. Per fare questo decise di utilizzare la celeberrima “@” e attraverso i nodi della rete Arpanet, riuscì nel suo intento.

Fu così che riuscì a spedire la prima mail della storia da una macchina all’altra posizionata nel medesimo locale. A detta di Tomlinson il testo di questo storico messaggio che lo rese così famoso ed orgoglioso fu semplicemente QWERTYUIOP.

Oggi l’utilizzo della mail si è modificato molto ed è tutt’ora in continua evoluzione. In alcuni paesi per esempio questo strumento ha una valenza legale tanto quanto un documento cartaceo, in altri purtroppo ancora no.

Anche i social network hanno contribuito a modificare profondamente la funzione di questo messaggio digitale. Ora infatti moltissimi utenti non utilizzano più la mail per scrivere direttamente a qualcuno, ma ne fanno esclusivamente uso come mera notifica delle proprie attività derivanti da Facebook, Twitter, YouTube, Linkedin ed altri ancora. Provate a scrivere al giorno d’oggi una mail ad un adolescente… forse vi risponderà dopo una settimana o anche più; provate invece ad inviargli un post in Facebook e molto probabilmente non passerà un’ora ed avrete la sua risposta (grazie anche allo sviluppo dei device mobili).

Ad ogni modo tanti auguri alla mail! 😉

Commenta

Questa voce è stata pubblicata in Web e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.