Google maps indoor

Grazie al nuovo aggiornamento apportato a Google maps, ora negli Stati Uniti ed in Giappone, il popolare servizio di geolocalizzazione aiuta gli utenti ad orientarsi anche all’interno degli aeroporti, stazioni ferroviarie, centri commerciali ed altri luoghi chiusi, che hanno stretto accordi con Google e dato quindi autorizzazione alla mappatura. La logica utilizzata è simile a quella di My Location per gli spazi esterni, ma le modifiche necessarie al fine di poter mappare anche gli interni.

Google Maps indoor fornisce il medesimo servizio che offre in luoghi aperti, cioé indica per esempio, la posizione dell’utente, consiglia il miglior percorso possibile a seconda delle sue esigenze, segnala i punti d’interesse da raggiungere ed altro ancora. Trovare in tutta velocità  il gate giusto per prendere il volo, oppure il binario con il proprio treno in partenza o nella peggiore delle ipotesi, la toilette, non costituirà più un problema per tutti coloro che hanno difficoltà di orientamento… a patto però che posseggano uno smartphone o un tablet Android, in quanto per il momento questo servizio è disponibile esclusivamente su questi device mobili e non è ancora stato reso noto se verrà aggiornato anche per quelli di Apple, Windows e Blackberry.

Non si sa ancora quando Google maps indoor verrà rilasciato anche in Italia, quindi fino ad allora dovremo “arrangiarci” con i tradizionali sistemi segnaletici oppure confidare nella gentilezza di un addetto del posto che si sta visitando per avere tutte le informazioni necessarie al fine di orientarci al meglio e raggiungere in tempi ottimali la destinazione prefissata…. ce la faremo? 😉

 

 

 

Commenta

Questa voce è stata pubblicata in Web e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.